Associazione Italiana Critica Enogastronomica
Arte gustosa Attualità e Curiosità

Il Cappellaio Matto e la sua gustosa arte : Diego Maria Gugliermetto !

C’era una volta un Cappellaio Matto….Ma perché c’era? C’è un Cappellaio Matto, la favola continua!

Quante volte il pensiero di un  vero genio va oltre la  normalità e la banalità, e, si presenta come qualcosa di inarrivabile  e pazzesco?

Diego Maria Gugliermetto è un  artista “follemente” innovativo che, primo nel mondo, ha coniugato arte del design nell’arredo con il cibo,  e ha  trasformato la realtà in Paese delle Meraviglie con le sue creature.

 Il suo importante e eclettico passato, presente e futuro ve lo fa scoprire  in GExperience http://www.g-experience.it/it/

Ma il segreto di come è arrivata  questa geniale e virtuosa idea ve lo raccontiamo noi… Un pomeriggio del lontano 2008,  alla fine un buon pranzo e una lunga riflessione sul…divano,  lui  ebbe un lampo, una favolosa intuizione … e fece una corsa a comprare diversi dolci per misurare in modo esatto le loro caratteristiche.

Dopo lunga, impegnativa elaborazione dell’ idea, sono arrivati primi capolavori…                                                                                                                                         

 

 

 

 

 

 Nasce così un divano a forma di tavoletta di cioccolato e viene sfornato il primo pouf a forma di bignè

 

“Una storia di favolosa follia” , così ha descritto le gustose creazioni di Gugliermetto  il light designer Leonardo Zanino.

Esattamente!

Parole sante.

Un concetto espresso da Gugliermetto tra ironia e provocazione, per arrivare a una sinestesia a 360 gradi, che coinvolge e stupisce anche gli esperti della Pop Art.

Cibo il nutrimento per il corpo , che grazie alle creazioni del nostro Cappellaio Matto diventa  il nutrimento dell’anima,  sottolineando quanto è importante per noi la loro esistenza… 

 

L’effervescente fantasia di Diego  nell’arco degli anni esplode in forme diverse, ma  ritorna al punto di partenza e si stappa… come una bottiglia! Con un nuovo concetto divino, anzi proprio di vino arriva una new entry,  una linea di arredamento a forma di tappo.  “ L’imput a pensare ad un prodotto per il WINE WORLD me lo hanno dato di ragazzi di Cork Desing”  ( https://interior.corkdesign.shop/ ), continua Diego. 

Oh, si –  esistevano già diversi mobili  che imitavano i tappi di bottiglia, ma erano costruiti con il  sughero e essendo duri come una corteccia non invogliavano certo a  passare una serata di relax. Nessun problema, il Cappellaio  Matto come per magia ha trasformato “il sughero” in  un soffice  e invitante arredo.  

Dopo anni trascorsi a rieditare il cibo in forma di prodotti di design per arredamento “, mi ha confidato Diego, ” ho pensato fosse il momento di dedicarmi anche al beverage“.  Non mi sorprende che lui come un buongustaio e buon intenditore di vini ha dedicato il suo pensiero creativo anche a Bacco.

Non mi sembrava  giusto che i Wine Lovers fossero senza sedute morbide e comode, con un forte impatto estetico ed ispirante alla Pop Art.

Tappo, Tappo Brut e soprattutto Tappone sono la mia risposta a questa intuizione. Ora potrete comodamente allestire la vostra wine room in tutta morbidezza ed ironia!”

E poi conclude :”La famiglia Bava ha accettato di essere case history di prodotto e la conoscenza di Roberto Bava mi ha portato a ragionare sull’importanza che i produttori  vignaioli danno ad ogni particolare e specialmente ai tappi.

Non voglio che miei Tappi “sappiano di tappo“. Cioè… un particolare sbagliato può rovinare la percezione del prodotto. Aldilà di utilizzarli per sedersi questi oggetti ti devono comunicare l’impalpabile, la sensazione che hai quando  stappi una bottiglia senza avere ancora assaggiato il contenuto. Hai voglia di degustare, in questo caso hai voglia di sederti!” 

 

Riflettendo allora sulle parole di Gugliermetto, vi dico : Il tappo è un vero custode della bontà del vino!

What else?!

 

 

Shooting: Unidigita, Torino https://www.facebook.com/unidigita/

Courtesy  location:  Cantine Bava, Cocconato https://www.bava.com/

                                                                                                                                                          By Elina Soronbaeva

Potrebbe interessarti

CAPRICORNO

Elina Soronbaeva

SOCIETA’ AGRICOLA ROCCAVINEALIS

Jessica Vegetti

Il Turista Enogastronomico ai tempi del COVID

Marika Visentin